Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2011

Che idea

Dovrei segarti le gambe fin sopra il ginocchio,
Per abbassarti,
Per poterti mangiare comodamente sulla sommità del capoccione,
Appoggiando i gomiti sulle tue spalle mentre mastico, fino a conficcarceli dentro.
Dovrei farlo, per riequilibrare le cose,
Per metterti dove ti meriteresti.
Per mettermi dove io merito.
Dovrei farlo, ma soffriresti.
E io non posso proprio sopportare nemmeno l'idea.

Maggio

Mese di nuove luci e rinnovati colori, di affascinanti profumi che riempiono i corpi di voglia di vita.Un mese Intenso, Intenso come l'Amore, Quell'amore che riecheggia nei ricordi, che nostalgicamente aneli, e che sistematicamente perdi. E' l'Amore che non può essere proprio quello scritto sui libri: sebbene sia una forza universale, diverse e innumerevoli sono le sue forme, e mai potrebbe imitare se stesso. Intenso come il Dolore. Quel dolore che ti spacca e ti apre il cuore, come i fiori che lacerano il proprio bocciolo per mostrarsi in tutta la loro beltà ed offrire al mondo il loro profumo. Un dolore buono, dal gusto quasi mellifluo, che consola e vivifica e scopre in quelle ferite i semi della speranza. Intenso come la Morte. quella morte che sfiori, che avverti aleggiare, quella che preghi e quella per cui ti disperi, la morte che presagisci... Intenso come la Vita. Quella Vita che disperdi e rinnovi, che progetti e che lasci al caso, la vita che molli e che riprendi pe…