Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2013

Che idea

Dovrei segarti le gambe fin sopra il ginocchio,
Per abbassarti,
Per poterti mangiare comodamente sulla sommità del capoccione,
Appoggiando i gomiti sulle tue spalle mentre mastico, fino a conficcarceli dentro.
Dovrei farlo, per riequilibrare le cose,
Per metterti dove ti meriteresti.
Per mettermi dove io merito.
Dovrei farlo, ma soffriresti.
E io non posso proprio sopportare nemmeno l'idea.

Risvegli notturni

Quando nel sonno più abissale
annulli ogni spazio di cotone
e sprofondi col viso
fino a incastrare il naso nella mia nuca,
e Inspiri, così profondamente da sembrare il mare,
da farmi tremare il cuore,
Tu respiri il mio sapore...

...E Io muoio un po', ecco.

O R A

Ogni attimo che
Rimane sospeso per un tempo indefinito e
Annulla il resto intorno,

Qui sta l'importanza del Presente!
Ben più emozionante del tempo che lo aspetta e lo prepara,
ben più ricolmo del ricordo di quel che ormai ne è ombra,
Questo momento è quello che conta, e solo ed unicamente in quello stesso momento.

In ogni lingua è definito con una parola che dura solo un soffio di fiato,
perché è un soffio, il tempo di afferrarlo ed è già svanito.
E' per questo che è meraviglioso,
E' per questo che è continuamente agognato.
Perché non lo si può possedere, ma solo ricordare,
perché non lo si può raccontare, ma soltanto vivere.
Lo si può solo creare, regalare, rubare, negare.... Qui e Ora.

Il mio Qui e il mio Ora è in questo abbraccio, nel tuo letto,
e mi sembra durare per l'eternità.

Blowin' in the wind

E' un vento che attorciglia,
che strappa e porta indietro.
Mi sta riportando la necessità di fermare tutto con un parole e punti.
Quei Giorni impensabili che ho attraversato, impensabili e insperati.
Ma quelle speranze nuove avevano dietro la maschera paure sconosciute,
di fronte a cui mi sono svelata timorosa e impreparata.
Vado avanti, certo, e chi mi ferma?
ma ad ogni passo in avanti corrisponde un tremito del cuore.
Danzo in equilibrio su un filo, neanche tanto teso.

E ho paura che se cadessi stavolta non potrei che addossare la colpa a nessuno tranne che a me.
Non al destino, non alle coincidenze,
Neanche al vento.