Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2015

Regali di compleanno

Cose che ho imparato da questo compleanno:
- che i compleanni arrivano anche nei momenti no. Fortunatamente passano, e tornano quando è più opportuno.
- Passano anche i momenti no.
- i desideri a volte vengono esauditi: giorni fa avevo chiesto meno diplomazia.
- che esiste chi ti ama come sei, anche quando non riesci ad essere quello che sei, e chi nello stesso frangente si rivela contrariato perché più che altro ama l'idea che ha di te.
- che la diplomazia comunque è un tuo talento ed in alcuni casi bisogna mantenerla, filtrare i pensieri per evitare di spendersi inutilmente.
- che basta poco per far riemergere la migliore versione di me.
- che c'è sempre tempo e modo di festeggiare.
- che amo i rapporti profondi e inclusivi, fuggo quelli esclusivi.
-che le persone debbono incollarsi dentro per rimanere, non addosso.
- che quando non succede, l'importante è averci messo tutto se stessi.
-che chi non rimane ti ha fatto un regalo: prima donando un po' di sé, dopo facendo posto.
- …

Un blog di tanto tempo fa: Briciole di Vita

Da un piccolo balconcino sgrullo le mie tovaglie

Per far rumore, e per svuotarmi

Da un piccolo balconcino lascio cadere le mie briciole.

Ognuna diversa dall’altra,

E tutte racchiudono un po’ di me.

Da un piccolo balconcino guardo la montagna

E respiro il mare.

Da un piccolo balconcino

Mi lascio portare dal filo dei pensieri.

Da un piccolo balconcino

Guardo la vita srotolarsi sotto i miei occhi.

(Briciole di Vita, 2006/2008)

Morir dal Ridere

Si muore dal ridere per scherzi, facezie, burle, barzellette.
A volte ci se la prende, sì, ma si incassa e si va oltre se si è gente che sa stare al mondo.
Si muore dal ridere dentro le redazioni dei giornali.
Ma solo di quelli satirici, e a prima lettura  non ci sarebbe nulla di strano.
Nei giornali satirici si parla e si illustra di politica e del mondo come va, più che altrove, e questo potrebbe già apparire curioso.
Negli altri si va a traino, e quelli non dicono nulla di nuovo o originale e tutt'al più si può morire di noia e desolazione.
Si muore dal ridere. Nel vero senso della Parola. E non va più bene.
E Non c'entra la religione. No. Semmai c'entra quella politicizzata e strumentalizzata per far violenza. E quella la troviamo in ogni tempo ed ogni spazio.
C'entra solo la Violenza ed il Terrore. Che non fanno ridere.
Fanno solo morire.