Post

Nuda e cruda

Immagine
Non dire degli uomini che essi non sono empatici con i desideri e le necessità femminili. Li ascoltano invece, e finiscono pure per assecondarli.
Il punto è che possono far finta che una donna non ne abbia qualora essa non li espliciti, per puro orgoglio, o per senso di libertà, di autonomia, o rispetto dell'intelligenza altrui. 
Ma... Ignorare solleva da ogni responsabilità, anche sentimentale. 
Quindi donna, ti conviene chiedere, essere pretenziosa sempre, come se da questo dipendesse tutta la tua esistenza.
Non importa ciò che dicono riguardo la pedanteria e l'indipendenza: una donna emotivamente dipendente nutre il loro infantile orgoglio, è qualcosa che finiranno per ricercare sempre, pur di sentirsi un po' più uomini.

Gesti d'amore

Ogni bambino si diverte tantissimo con le pernacchie.
Fin da quando era piccolissima, con Cecilia abbiamo sempre fatto a gara: all'inizio bastava solo accennarle per scatenare grosse risate e per me, per la mia abilità mimica dico, era l'ideale. Poi man mano che cresceva la furbetta ha preso a rispondere e a rilanciare, e lì ho dovuto inventare un escamotage.
Come oggi, che mentre le cambiavo il pannolino ha preso a stuzzicarmi inondandomi - letteralmente - di sbruffi e pernacchie.
Lo stratagemma che uso affinché le mie siano pernacchie altrettanto potenti è di mettere un dito sull'estremità destra della bocca, come una zeppa: come il segno del silenzio, per capirci, ma spostato.
Che risate! Lei almeno, perché a me quando ho visto che aveva cominciato a spernacchiarmi col ditino vicino alla sua bocca, esattamente come me, mi si è annodata la gola e bagnate un po' le guance.
Ecco, io credo che l'amore sincero sia  quando qualcuno non si limita a riconoscere il tuo e…

Ciò che conta è gratis.

Immagine

Conati di riflessione

Sei la sorprendente regola di ogni legge di Murphy nota o sconosciuta, così come
Sei la la consueta eccezione di ogni ordinario ciclo vitale, di qualsiasi karmica, meritevole disposizione benevola del destino.
Che non dimentichi mai niente, o nessuno, neanche quando non ti riguarda nè per competenze, nè per appartenenza, è la regola pure,
con l'eccezione - direi non proprio dovuta - che di quanto sopra ti scordi sistematicamente, seppur ti riguarda in prima persona.
Credi fermamente ad una legge universale degli equilibri.
Probabilmente tu nei sei la valvola di sfogo, dovresti gioire di cotanto ruolo.

Presbiopia

Devo aver un difetto,  un vizio. Di forma o di sostanza, o di entrambe, con un comportamento del tutto particolare: E' un po' presbite, nel senso che si vede solo standomi un po' a distanza. Chi mi si mette vicino, vicino davvero, non percepisce niente, non si accorge che qualcosa va per storto. Anzi, mi trova così precisa e quasi perfetta... Chi si tiene a distanza sì. Lo vede e per questa prospettiva rafforza la sua decisione di rimanere lontano.
Forse se ne compiace pure di essere rimasto lì, sulle sue.
Chissà com'è vederlo, quel vizio. chissà com'è.
Magari Dovrei rimanermi lontana io pure.

Regali di compleanno

Cose che ho imparato da questo compleanno:
- che i compleanni arrivano anche nei momenti no. Fortunatamente passano, e tornano quando è più opportuno.
- Passano anche i momenti no.
- i desideri a volte vengono esauditi: giorni fa avevo chiesto meno diplomazia.
- che esiste chi ti ama come sei, anche quando non riesci ad essere quello che sei, e chi nello stesso frangente si rivela contrariato perché più che altro ama l'idea che ha di te.
- che la diplomazia comunque è un tuo talento ed in alcuni casi bisogna mantenerla, filtrare i pensieri per evitare di spendersi inutilmente.
- che basta poco per far riemergere la migliore versione di me.
- che c'è sempre tempo e modo di festeggiare.
- che amo i rapporti profondi e inclusivi, fuggo quelli esclusivi.
-che le persone debbono incollarsi dentro per rimanere, non addosso.
- che quando non succede, l'importante è averci messo tutto se stessi.
-che chi non rimane ti ha fatto un regalo: prima donando un po' di sé, dopo facendo posto.
- …