Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Che idea

Dovrei segarti le gambe fin sopra il ginocchio,
Per abbassarti,
Per poterti mangiare comodamente sulla sommità del capoccione,
Appoggiando i gomiti sulle tue spalle mentre mastico, fino a conficcarceli dentro.
Dovrei farlo, per riequilibrare le cose,
Per metterti dove ti meriteresti.
Per mettermi dove io merito.
Dovrei farlo, ma soffriresti.
E io non posso proprio sopportare nemmeno l'idea.

Le sere d'autunno

Le Sere d'autunno non servono ad altro
che a sfogliare fotografie della mente
 ed appunti riposti nel cuore, 
 a recitare a menadito tutte le spiegazioni scolpite nella testa. 
 E una pagina dopo l'altra sbucano, come foto spiegazzate e senza angoli, 
 immagini di me che mi fanno sentire persa. 
 Non provo più rabbia, né commiserazione, Né biasimo.
Soltanto un sottile dispiacere, 
 di quelli che si provano quando hai messo tutta te stessa in qualcosa, 
 e poi per un brusco movimento getti a terra vanificando ogni impresa. 
 E' rammarico, per lo spreco compiuto. 
 Lo spreco di te stessa, di tempo, di sentimenti, di occasioni ...e sì, di persone. 
 Soprattutto di occasioni, 
 E di persone che avrebbero meritato tempo, sentimenti, e te stessa.