Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2015

Che idea

Dovrei segarti le gambe fin sopra il ginocchio,
Per abbassarti,
Per poterti mangiare comodamente sulla sommità del capoccione,
Appoggiando i gomiti sulle tue spalle mentre mastico, fino a conficcarceli dentro.
Dovrei farlo, per riequilibrare le cose,
Per metterti dove ti meriteresti.
Per mettermi dove io merito.
Dovrei farlo, ma soffriresti.
E io non posso proprio sopportare nemmeno l'idea.

Una Quercia

Tutti chiedono alla Quercia.
Ombra, riparo, nutrimento.
Lei accarezza con le foglie,
Intona canti allegri col vento,
Rinfranca gli animi assolati.
Quel sole a volte è forte persino per lei.
Non esiste una quercia tanto grande da poter fare lo stesso.
Si erge maestosa, malgrado questa consapevolezza e la facilità, o felicità altrui, di potersi atteggiare a salice piangente.