Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2011

Regali di compleanno

Cose che ho imparato da questo compleanno:
- che i compleanni arrivano anche nei momenti no. Fortunatamente passano, e tornano quando è più opportuno.
- Passano anche i momenti no.
- i desideri a volte vengono esauditi: giorni fa avevo chiesto meno diplomazia.
- che esiste chi ti ama come sei, anche quando non riesci ad essere quello che sei, e chi nello stesso frangente si rivela contrariato perché più che altro ama l'idea che ha di te.
- che la diplomazia comunque è un tuo talento ed in alcuni casi bisogna mantenerla, filtrare i pensieri per evitare di spendersi inutilmente.
- che basta poco per far riemergere la migliore versione di me.
- che c'è sempre tempo e modo di festeggiare.
- che amo i rapporti profondi e inclusivi, fuggo quelli esclusivi.
-che le persone debbono incollarsi dentro per rimanere, non addosso.
- che quando non succede, l'importante è averci messo tutto se stessi.
-che chi non rimane ti ha fatto un regalo: prima donando un po' di sé, dopo facendo posto.
- …

"Correspondances"(secondo me)

Partono Canzoni che ti tengono incollata al sedile dell'auto che stai guidando; che ti incollano gli occhi alla strada che stai percorrendo come un automa; che ti incollano la lingua al palato come una foglia secca su umida terra; che ti tengono incollata alla vita solo perchè ti accorgi di respirare ancora.Arrivano Sogni che ti dormono accanto una notte, e ti si appiccicano addosso per il tempo che verrà. Sono come quegli odori persistenti che a volte tenti di schivare, ma che ad ogni angolo svoltato ti ritrovi a dover fronteggiare. Sussurrano Presentimenti nelle orecchie, sospirano così piano e piacevolmente come fossero sirene ammalianti, che quasi credi di non sentirli, sei sicuro di poterli ignorare; mentre Quelli ti lavorano ai fianchi e ti rodono il cervello che ormai è troppo tardi per salvarti, per salvarlo, per salvarVi.

Uccello migratore

Una gabbianella che vola da cale a lidi,non riposa,senza sosta va a cercare la spiaggia che completi il suo mare.
Ma non c'è mare che acquieta il suo anelito incessante, Non c'è spiaggia che può darle sollievo, perchè il mare mosso ancora se lo porta dentro.