Un giorno in esubero

crei allarmismi,
richiami riti,
diffuse scaramanzie.
Manciate di minuti
- tempo, che di solito non basta mai -
che ammucchiandosi, nasconderebbero
ogni infausta casualità.

Invece io ti vedo come
un regalo delle Ore,
un'ulteriore occasione
elargita,
per chiudere il cerchio
che in quei giorni bisesti sì aprì;
per uscire finalmente in mare aperto.

Commenti

Post popolari in questo blog

Epifania

Cuore-Mente

Presbiopia