Conati di riflessione

Sei la sorprendente regola di ogni legge di Murphy nota o sconosciuta, così come
Sei la la consueta eccezione di ogni ordinario ciclo vitale, di qualsiasi karmica, meritevole disposizione benevola del destino.
Che non dimentichi mai niente, o nessuno, neanche quando non ti riguarda nè per competenze, nè per appartenenza, è la regola pure,
con l'eccezione - direi non proprio dovuta - che di quanto sopra ti scordi sistematicamente, seppur ti riguarda in prima persona.
Credi fermamente ad una legge universale degli equilibri.
Probabilmente tu nei sei la valvola di sfogo, dovresti gioire di cotanto ruolo.

Un giorno in esubero

crei allarmismi,
richiami riti,
diffuse scaramanzie.
Manciate di minuti
- tempo, che di solito non basta mai -
che ammucchiandosi, nasconderebbero
ogni infausta casualità.

Invece io ti vedo come
un regalo delle Ore,
un'ulteriore occasione
elargita,
per chiudere il cerchio
che in quei giorni bisesti sì aprì;
per uscire finalmente in mare aperto.

Commenti

Post popolari in questo blog

7 Novembre 2016

Epifania

Cuore-Mente