L'Atlante delle Emozioni. Roma, 19.07.12

Rientrata questa sera dal lungo weekend romano, stanca, sfinita, ma completamente incapace di andare a dormire. E' un continuo rivedere di immagini e foto,  è un continuo rivivere quei momenti, un continuo rinturgidire le emozioni di quelle sere.Le Emozioni che vibravano di Musica, ma che non erano fatte soltanto di essa e da essa. Sono state le Emozioni di incontri finalmente reali, di complicità e collaborazione, di attese e di impazienza, le Emozioni  di colori fluttuanti, di giochi collettivi, di coriandoli inattesi, di mani a tempo e cori di voci, di corpi che si fondevano all'unisono in un unico Spirito danzante.L'emozione della Musica di cinque giovani Artisti.Della loro sorpresa, della loro soddisfazione, che ormai è diventata anche la nostra, della nostra gioia e della loro incontenibile Euforia, del loro imbarazzo e anche del nostro.Di balli sfrenati, di abbracci tanto attesi, di Vita che pulsa nelle casse, quelle di amplificazione e quelle toraciche.L'emozione di scoprire nello stesso Essere la trasparenza più pura del Cristallo, e al contempo la capacità di irraggiare Luminosità piena: Marco....Ma nessuno di loro in realtà splende di luce riflessa, semmai ognuno col proprio apporto prezioso non fa che aumentare la luce abbagliante di quella Stella che ha nome Stag. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Epifania

Cuore-Mente

Presbiopia