Conati di riflessione

Sei la sorprendente regola di ogni legge di Murphy nota o sconosciuta, così come
Sei la la consueta eccezione di ogni ordinario ciclo vitale, di qualsiasi karmica, meritevole disposizione benevola del destino.
Che non dimentichi mai niente, o nessuno, neanche quando non ti riguarda nè per competenze, nè per appartenenza, è la regola pure,
con l'eccezione - direi non proprio dovuta - che di quanto sopra ti scordi sistematicamente, seppur ti riguarda in prima persona.
Credi fermamente ad una legge universale degli equilibri.
Probabilmente tu nei sei la valvola di sfogo, dovresti gioire di cotanto ruolo.

Abra Cadabra

Le canzoni sono formule magiche.

Non sempre sono perfette o del tutto affascinanti, ma hanno qualcosa,

nella metrica, le rime o le parole, che suscita l'incantesimo.

Come macchine del tempo ti sanno riportare in un dato momento,

e fanno di più: ti strappano da dentro quella emozione, esponendola ancora al mondo.

Pensare a chi, cosa, o dove tu l'abbia provata non servirebbe allo stesso scopo:

ormai l'emozione è andata come andate sono le persone, i momenti e i luoghi.

Ma le canzoni, alcune canzoni, sanno riproiettare le emozioni così, scevre da ogni contesto,

 rendendole vive e immortali, forse persino più brillanti.

Le canzoni praticano la magia.

A volte bianca, a volte nera, ma pur sempre magia.

Commenti

Post popolari in questo blog

7 Novembre 2016

Epifania

Cuore-Mente