Conati di riflessione

Sei la sorprendente regola di ogni legge di Murphy nota o sconosciuta, così come
Sei la la consueta eccezione di ogni ordinario ciclo vitale, di qualsiasi karmica, meritevole disposizione benevola del destino.
Che non dimentichi mai niente, o nessuno, neanche quando non ti riguarda nè per competenze, nè per appartenenza, è la regola pure,
con l'eccezione - direi non proprio dovuta - che di quanto sopra ti scordi sistematicamente, seppur ti riguarda in prima persona.
Credi fermamente ad una legge universale degli equilibri.
Probabilmente tu nei sei la valvola di sfogo, dovresti gioire di cotanto ruolo.

Punti fermi

(12/11/2009)

E poi
dentro la tempesta 
nell'occhio del ciclone
quando vedi passarti accanto
l'ennesimo spuntone di roccia,
uno come gli altri, a cui già ti sei appigliata
ma che non ha retto alla responsabilità,
o non era fisso e te lo sei trascinato dietro,
e ti appoggi, ma quasi per inerzia.
E d'un tratto senti opporre resistenza
Senti la forza del raziocinio.
Senti.
Sai che c'è ancora speranza.
Sai  che ancora puoi invertire la rotta.
E poi....
E poi tu diventi l'occhio del ciclone

Commenti

Post popolari in questo blog

7 Novembre 2016

Epifania

Cuore-Mente